Senza Titolo dalla Terra di Maria Raffaella Rossi

 

Non sapevo che coltivarti nell’argilla

mi avrebbe fatto perdere solo tempo.

Ti ho curato tutti i giorni

e concimato tutte le notti.

Non sapevo che amare la tua assenza

significava scomporre i nostri corpi.

Ora che tu sei diventato un terreno fertile

è giunta in me siccità e desertificazione.

Maria Raffaella Rossi © Stagioni e Riti, ABE 2011

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...